Monasteri delle Marche, un patrimonio internazionale

Chi voglia approfittare di un viaggio nelle Marche per fare una vacanza diversa, imperniata sulla spiritualità, non rimarrà affatto deluso. I tanti Monasteri delle Marche sono visitabili e spesso consentono anche di godere di un’ospitalità senza pari, tipica di questo accogliente territorio.

 

Nelle Marche si trova la Santa Casa di Loreto, che già il papa Giovanni Paolo II amava definire come il cuore della cristianità mariana, e accanto ad essa di possono individuare moltissimi altri siti di interesse storico e religioso.

 

In particolare si possono annoverare i tanti eremi che invitano alla meditazione e al raccoglimento, come L’Eremo di Monte Giove, a Fiano, o l’Eremo di Fonte Avellana, che si trova a Serra Sant’Abbondio.

 

Il territorio è ricco anche di Abbazie, come l’Abbazia di Santa Maria delle Marche, a Gagliole, e l’Abbazia di San Firmano, che si trova, tra i Monasteri delle Marche, a Montelupano.

 

Inoltre, si possono individuare i tanti luoghi che ricorrono nella storia della vita di San Francesco D’Assisi, come la Chiesa e il Relativo Convento di San Francesco di Forano ad Appignano, o il Convento di San Francesco ad Alto che si trova ad Ancona. Il Santo, infatti, ha trascorso anche un periodo nella terra marchigiana, lasciando un segno indelebile.